Progetto Mondo Migliore

Cos’è la Blockchain

Una blockchain, originariamente catena di blocchi, è un elenco di record in continua crescita, chiamati blocchi, che sono collegati e protetti mediante crittografia. Ogni blocco contiene in genere un puntatore hash come collegamento a un blocco precedente, un timestamp e dati di transazione.

In definitiva, nel tempo, con i sistemi di Blockchain si sostituiranno i Soggetti dove depositare i dati sensibili in tutta sicurezza.

Cos’è la Blockchain?

Oggi si fa un gran parlare della tecnologia Blockchain. Siamo in un momento storico in cui questa innovazione sta catalizzando moltissime attenzioni, ma troppo spesso si rimane incagliati in una confusione ancora abbastanza generalizzata, tra Criptovalute, Bitcoin, Piattaforme Blockchain, Smart Contract e quant’altro.

Cerchiamo di fare ordine. Innanzitutto, a cosa serve questa tecnologia? La Blockchain (letteralmente “catena di blocchi”) sfrutta le caratteristiche di una rete informatica di nodi e consente di gestire e aggiornare, in modo univoco e sicuro, un registro contenente dati e informazioni (per esempio transazioni) in maniera aperta, condivisa e distribuita senza la necessità di un’entità centrale di controllo e verifica.

Le applicazioni della Blockchain, che si attende siano rilevanti in numerosi settori, sono spesso contraddistinte dalla necessità di disintermediazione e decentralizzazione. Questa innovazione consente, potenzialmente, di fare a meno di banche, notai, istituzioni finanziarie e così via.

Le tecnologie Blockchain sono incluse nella più ampia famiglia delle tecnologie di Distributed Ledger, ossia sistemi che si basano su un registro distribuito, che possono essere letti e modificati da più nodi di una rete. Per validare le modifiche da effettuare al registro, in assenza di un ente centrale, i nodi devono raggiungere il consenso. Le modalità con cui si raggiunge il consenso e la struttura del registro sono alcune delle caratteristiche che connotano le diverse tecnologie Distributed Ledger.

La Blockchain è quindi una sottofamiglia di tecnologie, o come viene spesso precisato, un insieme di tecnologie, in cui il registro è strutturato come una catena di blocchi contenenti le transazioni e il consenso è distribuito su tutti i nodi della rete. Tutti i nodi possono partecipare al processo di validazione delle transazioni da includere nel registro.

Dalla definizione di Blockchain possiamo partire per esplorare gli aspetti più interessanti legati a questa tecnologia. La rivoluzione digitale della Blockchain, nata dal mondo Bitcoin e criptovalute, è infatti solo agli inizi. Le applicazioni sono tante, le potenzialità sono enormi, in gran parte ancora da esplorare e non solo in ambito finanziario.

Internet of Value

La tecnologia Blockchain si inserisce in un Universo complesso e in continua evoluzione che si può definire «Internet of Value», letteralmente «Internet del Valore», ovvero quei sistemi che rendono possibile scambiarsi valore su Internet con la stessa semplicità con cui oggi vengono scambiate le informazioni.

Le piattaforme che concorrono all’abilitazione dell’Internet of Value (Internet del Valore) sono molteplici: da Bitcoin a Ethereum, da Iota a Nano, da Zcash a Monero. Vi sono oggi oltre circa 2.000 piattaforme e ne nascono di nuove ogni giorno. Ciascuna è connotata da configurazioni differenti, tuttavia è possibile identificare 7 caratteristiche comuni proprie della tecnologia Blockchain. La prima fa ovviamente riferimento alla Digitalizzazione e alla trasformazione dei dati in formato digitale.

Di seguito le altre sei:

registro distribuito blockchain

DECENTRALIZZAZIONE

Le informazioni vengono registrate distribuendole tra più nodi per garantire sicurezza informatica e resilienza dei sistemi.

tracciabilita blockchain

TRACCIABILITÀ DEI TRASFERIMENTI

Ciascun elemento sul registro è tracciabile in ogni sua parte e se ne può risalire all’esatta provenienza

disintermediazione blockchain

DISINTERMEDIAZIONE

Le piattaforme consentono di gestire le transazioni senza intermediari, ossia senza la presenza di enti centrali fidati

trasparenza blockchain

TRASPARENZA E VERIFICABILITÀ

Il contenuto del registro è trasparente e visibile a tutti ed è facilmente consultabile e verificabile

immutabilità del registro

IMMUTABILITÀ DEL REGISTRO

Una volta scritti sul registro, i dati non possono essere modificati senza il consenso della rete

programmazione-blockchain

PROGRAMMABILITÀ DEI TRASFERIMENTI

Possibilità di programmare determinate azioni che vengono effettuate al verificarsi di certe condizioni